CronacaNews

Salerno: Questura, controlli sul territorio

Nell’ambito dei servizi ordinari di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione ed alla repressione dei traffici illeciti nella città di Battipaglia (SA), personale della Polizia di Stato in forza al locale Commissariato di Pubblica Sicurezza – Squadra Anticrimine – in seguito ad accurati servizi di appostamento, nella serata di ieri 6 aprile, ha tratto in arresto M.J., 35enne di nazionalità marocchina, regolarmente residente sul territorio dello stato, poiché trovato in possesso di sostanza stupefacente, rivelatasi alle analisi di laboratorio di tipo hashish. Gli agenti, dopo attenta osservazione, individuavano il suddetto nei pressi di un bar in zona Lido Lago ed immediatamente lo  sottoponevano a controllo ed a perquisizione personale, trovandolo in possesso di quattro stecche di hashish occultate nelle parti intime e la somma di euro centodieci in banconote di piccolo taglio, evidente provento dell’attività di spaccio. Dalla successiva perquisizione domiciliare venivano rinvenuti altri sei pezzi della medesima sostanza, occultati nella legnaia attigua all’abitazione, per un totale di circa diciassette grammi di sostanza, sottoposta a sequestro dagli agenti. Pertanto dopo le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, il medesimo veniva tratto in arresto per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e posto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida del G.I.P. presso il Tribunale di Salerno.

Gli agenti della Polizia di Stato della Squadra Anticrimine del Commissariato di P.S. di Cava dè Tirreni hanno proceduto all’esecuzione dell’ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere a carico di V.A., di anni 40, pregiudicato originario di Cava de’ Tirreni, ed ivi residente, responsabile della lunga serie di furti commessi all’interno di istituti scolastici del centro metelliano che avevano destato grande allarme nella cittadinanza. L’ordinanza che ha confermato il carcere deriva dalle articolate indagini degli agenti del Commissariato di Cava dè Tirreni, che hanno portato alla ricostruzione di altri episodi, addebitabili sempre al suddetto, e che hanno permesso di evidenziare modalità e circostanze relative ai numerosi furti commessi, tali da far ritenere il soggetto persona socialmente pericolosa e con una spiccata propensione a delinquere, avendone commesso un considerevole numero in pochi giorni e sempre ai danni di istituti scolastici. Per questi motivi il G.I.P. del Tribunale di Nocera Inferiore ha ritenuto di dover applicare quindi la misura cautelare della custodia in carcere presso la casa circondariale di Salerno – Fuorni, anche per il rilevante rischio di recidiva nella commissione di altri reati predatori.

Redazione

 

Tags

Maria Rosaria Voccia

Giornalista, editore e direttore responsabile di www.sevensalerno.it e di www.7network.it. Storico dell'Arte, sono cittadina del mondo, amo la vita, l'arte, il mare, i gatti... Esperta in giornalismo eco ambientale, tecnico di ingegneria naturalistica, mi impegno nelle e per le campagne eco ambientaliste perché desidero un mondo migliore, per noi e per i nostri figli. Collaboro con varie testate nazionali. Sono organizzatrice e curatrice di eventi.

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più