ItinerariTurismo

La Costiera Amalfitana

Vietri sul Mare

Pareti rocciose a strapiombo sul mare, una strada tutte curve che si sviluppa a mezzacosta tra panorami mozzafiato, terrazzamenti e limoneti dai mille profumi, un susseguirsi di calette seminascoste, fiordi, grotte marine, chiese rupestri, piccoli borghi marinari, giardini incantati… in due parole: la Divina Costiera.

Agerola

Da Vietri sul Mare a Positano la Costiera Amalfitana si snoda come una collana di perle naturali, tutte bellissime e ognuna diversa dall’altra.

Cetara

Non si può rimanere insensibili di fronte a tale bellezza, frutto di un equilibrio più unico che raro tra natura e cultura, storia e tradizione, che il tempo, grazie anche alla particolare corografia del luogo, ci ha tramandato pressoché intatto: Vietri sul Mare, Cetara, Erchie, Minori, Ravello, Atrani, Amalfi, Agerola, Conca dei Marini, Praiano, Furore, Positano, sono veri e propri angoli di Paradiso.

Atrani
Conca dei Marini
Praiano
Fiordo di Furore

Immortalata in numerosi film di successo, serie televisive e spot pubblicitari, la Costiera è un’esperienza che si può vivere in tanti modi, ognuno diverso e, a suo modo, ricco di suggestioni. C’è chi la percorre in bici (piuttosto faticoso e molto pericoloso: la strada è stretta, con la roccia da un lato e lo strapiombo dall’altro e la visibilità in curva è piuttosto scarsa), chi in moto (esperienza fantastica se si è piloti esperti capaci di tenere costantemente il mezzo sotto controllo), ma la maggior parte delle persone la percorre in auto o in pullman (con il rischio di rimanere intrappolati per ore se nell’imboccare una curva stretta si incrocia un pullman turistico con pilota straniero proveniente dalla parte opposta). Ma il modo migliore di vivere la costiera, soprattutto per gli amanti del mare, è sicuramente la barca, che permette di raggiungere ed esplorare luoghi altrimenti inaccessibili come calette deserte dai fondali cristallini e grotte marine. Se invece si è amanti della cultura, dell’artigianato, della storia o dell’architettura, il tempo non sarà mai abbastanza per apprezzare tutte le bellezze che la Costiera può offrire: dalle ceramiche di Vietri sul Mare alla chiesetta di Santa Maria Olearia con i suoi affreschi, dalla villa romana di Minori ai giardini di Villa Rufolo e all’auditorium di Oscar Niemeyer a Ravello, dagli Arsenali e dal Chiostro del Paradiso di Amalfi alle suggestive scalinate di Atrani e alle boutiques della moda a Positano.

Santa Maria Olearia. Affresco
Ravello. L’Auditorium di Oscar Niemeyer
Amalfi. Il Chiostro del Paradiso
Positano

Ed infine, per gli amanti del trekking, due percorsi particolarmente impegnativi: la riserva naturale Valle delle Ferriere, tra Agerola ed Amalfi e il Sentiero degli Dei da Agerola a Nocelle (frazione di Positano).

Valle delle Ferriere
Il Sentiero degli Dei

Lello Cicalese

Tags
Mostra altri

Articoli correlati

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più