CronacaNews

Coronavirus, la fuga dal Nord, controlli alle Stazioni

L’OMS Europa è al fianco dell’Italia

 Una scelta coraggiosa, l’OMS Europa è al fianco dell’Italia.

Mentre L’OMS Europa fa i complimenti all’Italia per come sta affrontando il Covd-19,

oggi, 8 marzo 2020, alle ore 10.50, è arrivato a Napoli e a Salerno il Treno Intercity 797 con a bordo centinaia di passeggeri, provenienti dalle zone rosse, chiuse ieri  notte dal Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Una fuga verso il Sud causata dalla pubblicazione della bozza del DCPM, con la presa d’assalto delle stazioni ferroviarie.

La Prefettura di Salerno

La Prefettura di Salerno ha confermato che alla Stazione Ferroviaria e in Piazza della Concordia sono stati allestiti due presidi della Polizia e del personale sanitario che hanno sottoposto a tutti i passeggeri un questionario per capire da dove arrivano e se presentano eventuali sintomi del contagio da coronavirus.

Comune di Salerno

D’intesa con Regione Campania, Prefettura, Questura, ASL e Protezione Civile è stato attivato un immediato servizio di presidio all’arrivo di bus e treni provenienti dalla zona rossa. Tutti i passeggeri sono sottoposti ad identificazione, controlli sanitari e quarantena obbligatoria.

Numero ASL di Salerno 089693960.

I sindaci dei comuni del Sud Italia hanno comunicato sui social le direttive

Comune di Marina di Camerota (Salerno): ” Gli agenti della Polizia locale e gli uomini della Protezione Civile lavorano senza sosta per garantire sicurezza e per cercare di contenere quanto più possibile eventuali contagi da Covid-19. Nelle tre postazioni che monitorano gli ingressi sul territorio comunale di Camerota, la task-force ferma ogni mezzo in entrata. Il servizio sarà garantito senza sosta 24 ore su 24

Comune di Castellabate (Salerno): ” Il Sindaco, premesso che allo stato non risultano casi di contagio nel territorio comunale, e per il solo scopo di prevenire eventuali focolai o contagi, comunica che tutte le persone interessate da spostamenti da e per le aree individuate come focolai di diffusione del COVID-19 Coronavirus, in particolare le Regioni del Nord d’Italia , devono immeditamente comunicare al Sindaco o all Polizia Municipale i loro spostamenti, la data di partenza per le zone interessate o la data di arrivo sul territorio comunale di Castellabate.

Comune di Capaccio Paestum (Salerno): ” Abbiamo predisposto un sistema di controlli nelle stazioni ferroviarie di Capaccio-Roccadaspide e di Paestum.
I passeggeri provenienti dalla Lombardia e dalla province individuate dal decreto emanato ieri dal Governo dovranno osservare un isolamento domiciliare di 14 giorni.
Sono ore delicate e decisive. Raccomando a tutti il massimo della responsabilità e della collaborazione”.

Comune di Sapri (Salerno): “È assolutamente indispensabile rispettare le nuove disposizioni e chiunque provenga dalle aree identificate come zone rosse e dovesse accedere al territorio comunale di Sapri è obbligato a notificare i propri spostamenti”.

Comune di Praiano (Salerno): “Tutti coloro che stanno rientrando a Praiano dalle zone critiche per l’emergenza coronavirus sono tenuti ad avvisare gli uffici Asl competenti ed il Comune per attivare, se necessario, i dovuti protocolli sanitari atti a limitare il rischio di contagio. Seguire le norme prescritte dal Governo e dalla Regione è un atto di responsabilità nell’interesse di tutti i cittadini”.

La Regione Campania ha diramato un’ordinanza con cui obbliga tutti coloro che provengono dalle ‘zone rosse’ di segnalare gli spostamenti all’Asl.

“Si sta mettendo in campo un’attività di prevenzione per contenere la diffusione del Coronavirus, se questa operazione non riesce avremo un’ospedalizzazione di massa dei pazienti e andremo incontro a una situazione drammatica, perché non potremo ospitare tutti i contagiati. chi arriva dalla zona rossa in treno o in pullman dev’essere identificato, è una responsabilità che spetta alle Ferrovie dello Stato e alle agenzie di trasporto”. queste persone devono andare in isolamento domiciliare per motivi precauzionali”.

La Regione “incrementerà i posti letto in terapia intensiva, aggiungendone 500 ai 320 attualmente disponibili”.

Maria Rosaria Voccia

Fotoreporter Guglielmo Gambardella per Sevensalerno

 

Tags

Maria Rosaria Voccia

Giornalista, editore e direttore responsabile di www.sevensalerno.it e di www.7network.it. Storico dell'Arte, sono cittadina del mondo, amo la vita, l'arte, il mare, i gatti... Esperta in giornalismo eco ambientale, tecnico di ingegneria naturalistica, autrice del Format Campania in Fiamme: Criticità & Proposte, mi impegno nelle e per le campagne eco ambientaliste perché desidero un mondo migliore, per noi e per i nostri figli. Sono progettista culturale, ideatrice di Format, organizzatrice e curatrice di eventi.

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più
Close