AmbienteCronacaNews

Canarie devastate da un forte incendio

Fiamme superano i 50 metri

Sono circa 8.000 le persone costrette ad abbandonare case ed alberghi per l’incendio che sta devastando l’isola di Gran Canaria. Il ministro dell’Agricoltura spagnolo Luis Planas è atteso a Valleseco, dove resta critica la situazione per l’incendio che ha finora distrutto circa 3.400 ettari di terreno. Nella notte il presidente delle Canarie, Angel Víctor Torres, ha tenuto una conferenza stampa e definito le fiamme ancora ”indomabili”, dicendo che l’incendio è al momento ”impossibile da estinguere”. Torres ha confermato che è prioritaria la sicurezza delle persone e che non si escludono nuove evacuazioni.

Dalle prime ore del giorno sono al lavoro oltre 700 uomini, mentre 16 velivoli – compresi 4 Canadair – sono attivi nel tentativo di domare le fiamme. Come evidenzia ‘El Pais’, l’obiettivo al momento è evitare che l’incendio si allarghi ad est e ad ovest, dove le fiamme minaccerebbero altre abitazioni. Il fronte principale dell’incendio sta divorando la riserva naturale di Tamadaba, con fiamme alte oltre 50 metri. (Fonte Adnkronos)

Redazione

Tags

Maria Rosaria Voccia

Giornalista, editore e direttore responsabile di www.sevensalerno.it e di www.7network.it. Storico dell'Arte, sono cittadina del mondo, amo la vita, l'arte, il mare, i gatti... Esperta in giornalismo eco ambientale, tecnico di ingegneria naturalistica, mi impegno nelle e per le campagne eco ambientaliste perché desidero un mondo migliore, per noi e per i nostri figli. Collaboro con varie testate nazionali. Sono organizzatrice e curatrice di eventi.

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più