CronacaIntervisteNewsPoliticaPrimo PianoRegione CampaniaSanitàScuola

Rilanciare la Scuola dopo il Covid: il Convegno a Salerno

Venerdi 16 luglio 2021, al Comune di Salerno, il Convegno sulla ripartenza scolastica.

Organizzato dall’Ing. Almerico Ippoliti, Coordinatore e portavoce regionale dei presidenti di Istituto della Campania, ha visto la partecipazione dell’associazione nazionale DS, del Consigliere e Presidente Commissione Bilancio regionale Francesco Picarone e della Dirigente Ufficio Scoastico Regionale Luisa Franzese.

Ingegnere Ippoliti, cosa è emerso dal confronto?

” Dal confronto sono emersi i seguenti punti:

  • Al ministro dell’Istruzione abbiamo chiesto la delibera sulla riduzione del numero di studenti nelle classi
  • Una adeguata indicazione del ruolo dei docenti che si interfacciano con gli studenti disabili e bes
  • Alla regione abbiamo fatto due proposte: creare un Piano di Edilizia Scolastica , che manca del tutto, non è stato mai progetatto, realizzando campus scolastici coinvolgendo i privati, ed individuare edifici inutilizzati. ad es. il vecchio Tribunale di Salerno, i cui locali sono al momento liberi e di proprietà del Comune di Salerno, per creare un Polo Scolastico pubblico, dalle materne alle superiori, che servirebbe una vasta area di utenza”.

Il Rientro a scuola in sicurezza.

Per Settembre il Ministero della Sanità ha indicato l’installazione dei sanificatori d’aria oltre i dispositivi chirurgici, che devono essere acquistati tramite i fondi erogati.

” Sono in accordo con questa indicazione ministeriale e mi preme sottolineare che l’uso dei presìdi di protezione ha permesso, lo scorso anno scolastico, di ridurre al minimo i casi di contagio da covid-19 all’interno dei siti scolastici. Mi risulta che a Salerno il DS di un Istituto Comprensivo li ha installati. Certamente un esempio da seguire”.

Quest’anno il Governo  indica il vaccino obbligatorio a docenti e personale scolastico e l’annullamento di distanziamento e presidi protettivi( mascherine, gel, guanti ). Lei cosa ne pensa?

” Al Ministro della Sanità, al Governatore De Luca, al  Presidente del Consiglio e al Presidente della Repubblica invieremo presto una comunicazione via pec mail per far presente che non è assolutamente il caso di introdurre obblighi, per nessuno, anche in base all’enunciato del DL Europeo del 27 gennaio 2021. Inoltre, persistendo l’emergenza sanitaria, è paradossale annullare mascherine di protezione e distanziamento. Sarebbe inoltre un paradosso rendere obbligatorio un vaccino sperimentale, a fronte della possibilità delle terapie farmacologiche. Sono allibito, davvero!”.

Quindi, è opportuno sempre che ci sia la libera scelta.

Certo, è fondamentale! Gli studenti che presentano certificazioni mediche per la richiesta della didattica a distanza, così come è stato fatto lo scorso anno scolastico, devono poterne usufruire.

Maria Rosaria Voccia

Maria Rosaria Voccia

Giornalista, editore e direttore responsabile di www.sevensalerno.it e di www.7network.it. Storico dell'Arte, sono cittadina del mondo, amo la vita, l'arte, il mare, i gatti... Esperta in giornalismo eco ambientale, tecnico di ingegneria naturalistica, autrice del Format Campania in Fiamme: Criticità & Proposte, mi impegno nelle e per le campagne eco ambientaliste perché desidero un mondo migliore, per noi e per i nostri figli. Sono progettista culturale, ideatrice di Format, organizzatrice e curatrice di eventi.

Related Articles

Check Also
Close
Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più