CronacaNewsPoliticaPrimo PianoRegione CampaniaSanitàScuola

I gruppi Sicurezza Scuola e Salute e Scuola Bene Comune Comune scrivono al Presidente De Luca: “Si aprono le scuole ma i contagi salgono”

I gruppi Sicurezza Scuola e Salute e Scuola Bene Comune Comune scrivono al Presidente De Luca.
Si aprono le scuole ma i contagi salgono.

Sicurezza Scuola e Salute e Scuola Bene Comune con i loro portavoce Cecilia Fontanella e Libero Tsssella hanno inviato un documento al Presidente De Luca sulla riaperture di tutte le scuole a partire dall prossima settimana in Campania.

Si riaprono le scuole ma i contagi aumentano.
Inoltre desta preoccupazione la data del 26 aprile quando tutte le scuole apriranno al 100% degli studenti.

Cecilia Fontanella e Libero Tassella rivolgono alcuni quesiti Governatore della Campania, De Luca . Si chiedono, prima di tutto, come mai – nell’ ipotesi delle riaperture annunciate prima in zona rossa e ora in zona arancione – non ci siano, in realtà, né le condizioni né i requisiti per pensare ad una “ripresa” appunto in “tutta sicurezza”.

I due portavoce campani a nome di docenti, studenti e famiglie mettono in evidenza le criticità e le perplessità di aprire le scuole a poche settimane dalla fine delle lezioni, con il rischio di quarantene e chiusure a catena.

I due prof stigmatizzano (la nota è rivolta, oltre che al Governatore , anche all’Assessore alle politiche scolastiche dott. ssa Lucia Fortini) la riapertura a fronte di un piano vaccinale che non copre ancora gli anziani e i fragili e non al 100% il personale della scuola, infatti la vaccinazione è stata sospesa per disposizione di Figliuolo

Si stanno creando in Campania putroppo le condizioni per un aumento dei contagi che difficilmente si riuscirà a gestire. Basta considerare la situazione in questi giorni del collasso del Cardarelli.

Nella lettera si chiede di assicurare screening nelle scuole – per individuare al meglio i positivi asintomatici e paucisintomatici; di assicurare un contact tracing “adeguato ed efficace”, per spegnere sul nascere tutti i possibili focolai epidemici;, di assicurare un distanziamento fisico idoneo e un uso costante e corretto di mascherine Ffp2, di assicurare un’adeguata ventilazione nelle aule.

Infine, la lettera auspica di assicurare un sistema di trasporto “efficiente, adeguato e continuo” – che garantisca “condizioni di sicurezza” per gli alunni e i lavoratori nel mondo della Scuola. Si chiede anche di far rispettare i divieti di assembramento all’ingresso e all’uscita delle scuole.

La nota invita i responsabili degli enti locali (Regioni e Comuni) a intervenire e a vigilare. Incrementando al più presto “urgenti ed immediate misure di analisi e di monitoraggio, finalizzate ad accertare la sussistenza o meno – nella popolazione scolastica campana – delle condizioni di rischio di diffusione delle varianti.

Maria Rosaria Voccia

Leggi tutto...

Maria Rosaria Voccia

Giornalista, editore e direttore responsabile di www.sevensalerno.it e di www.7network.it. Storico dell'Arte, sono cittadina del mondo, amo la vita, l'arte, il mare, i gatti... Esperta in giornalismo eco ambientale, tecnico di ingegneria naturalistica, autrice del Format Campania in Fiamme: Criticità & Proposte, mi impegno nelle e per le campagne eco ambientaliste perché desidero un mondo migliore, per noi e per i nostri figli. Sono progettista culturale, ideatrice di Format, organizzatrice e curatrice di eventi.

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più