AmbienteCronacaL'Occhio nei QuartieriNewsPrimo PianoRubriche

Salerno, Fonderie Pisano: il Comitato Salute e Vita incontra il Ministro Costa via Zoom

Sevensalerno-L'Occhio nei Quartieri

Scriveteci a redazione@sevensalerno.it
Nella giornata di ieri abbiamo avuto un importante e storico incontro con il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, con cui ci siamo collegati via Zoom, come previsto dalle norme attuale anticovid per gli incontri istituzionali.
La delegazione del Comitato e Associazione Salute e Vita era così composta: il presidente Lorenzo Forte, la maestra Anna Risi in rappresentanza dei parenti delle vittime e degli ammalati della Valle dell’Irno, Salvatore Milione, Paola Amato, Matteo Zoccoli, Carla Cirillo e gli avvocati Franco Massimo Lanocita e Fabio Torluccio, nonché il dottor Paolo Fierro di Medicina Democratica, consulente nel processo per l’accertamento del nesso causale tra fonderie e patologie presenti sul territorio. Ha partecipato all’incontro anche il Sindaco di Pellezzano Francesco Morra, nonché delegato dall’Anci Campania per le politiche ambientali e protezione civile, ed i facilitatori del Movimento Cinque Stelle Luca di Giuseppe e Maria Muscarà.
L’incontro, che è avvenuto in seguito alla diretta effettuata ed organizzata dai due facilitatori, diretta in cui eravamo ospiti, ha rappresentato un momento di autentica politica, di umanità e di grande capacità di ascolto. Infatti il Ministro, dopo le testimonianze del territorio, ha subito compreso, entrando in piena empatia, la gravità ed il grido di dolore che si leva dalla Valle dell’Irno, prendendo una serie di impegni, nonostante le autorizzazioni vengano emesse dalla Regione Campania e non dal Ministero dell’Ambiente. Tra le richieste fatte dal Comitato e Associazione, troviamo quelle di valutare un sopralluogo sul territorio ed un tavolo istituzionale in Prefettura, in cui dovrebbe partecipare anche un rappresentante del Ministero della Salute.
Vogliamo riportare, tra le sue dichiarazioni, la seguente: ringraziando le testimonianze, affermava “che un conto è leggere le carte ed i dossier che il Comitato aveva preparato, un conto è ascoltare il pathos ed il dolore dalle persone che vivono questi drammi”. Siamo fiduciosi che il suo intervento, che si concretizzerà a partire dai prossimi giorni, possa contribuire in maniera decisiva a fare luce su tutta la vicenda e a trovare una soluzione definitiva.
In merito allo studio SPES, oggetto anche dell’incontro con il Ministro, studio che ricordiamo è nelle mani del governatore della Campania (ipotizziamo da fine gennaio), abbiamo chiesto e ribadiamo che venga reso pubblico e soprattutto che vengano presi immediati provvedimenti che fermino l’attività delle fonderie, impedendo che ogni giorno che passi si continui a creare danno alla salute e all’ambiente. Ricordiamo che il presidente De Luca rischia che le sue dichiarazioni dello scorso 15 maggio, in cui annunciava di “avere la sensazione che le fonderie non potessero essere riaperte”, se restano solo propaganda elettorale, si trasformeranno in una propaganda che offende la memoria dei morti e degli ammalati della Valle dell’Irno.
Infine, con l’avvocato Franco Massimo Lanocita, abbiamo annunciato che nei prossimi giorni depositeremo il ricorso al TAR per chiedere l’immediata sospensione della nuova AIA, a cui aderirà anche il Comune di Pellezzano.
Comunicato Stampa Comitato Salute e Vita- Salerno
Redazione
Tags

Maria Rosaria Voccia

Giornalista, editore e direttore responsabile di www.sevensalerno.it e di www.7network.it. Storico dell'Arte, sono cittadina del mondo, amo la vita, l'arte, il mare, i gatti... Esperta in giornalismo eco ambientale, tecnico di ingegneria naturalistica, autrice del Format Campania in Fiamme: Criticità & Proposte, mi impegno nelle e per le campagne eco ambientaliste perché desidero un mondo migliore, per noi e per i nostri figli. Sono progettista culturale, ideatrice di Format, organizzatrice e curatrice di eventi.

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più
Close