CronacaNewsSocietàSport

La Polisportiva Locubia ricorda le vittime del rogo del Treno Piacenza -Salerno

Per onorare le giovani vittime e celebrare la loro passione più grande: il calcio, quello sano, pulito ed appassionante.

Era il 24 maggio 1999 quando sul treno speciale che da Piacenza stava riportando a casa i tifosi della Salernitana, dopo una sfortunata trasferta che decretò la retrocessione in serie B dei granata, persero la vita quattro ragazzi: Enzo Lioi, Ciro Alfieri, Simone Vitale e Peppe Diodato.

Ognuno con la sua storia, i suoi sogni, le proprie aspirazione, troncate prematuramente. Al ricordo di questa tragedia umana e calcistica è dedicato l’impianto di Sant’Eustachio presso il quale la Polisportiva Locubia svolge quotidianamente le sua attività sportive e sociali.

Per ricordare i 4 tifosi salernitani e diffondere tra i più giovani la cultura dello sport: se vogliamo che il calcio torni ad essere un momento di aggregazione, di crescita umana e di divertimento , dobbiamo educare i ragazzi, fin da piccoli. Ricordare il passato aiuta a guardare al futuro con rispetto e consapevolezza, per evitare che tragedie come quella del 24 maggio 1999 si verifichino di nuovo.

Fotoreporter Guglielmo Gambardella per Sevensalerno

Redazione

Tags

Maria Rosaria Voccia

Giornalista, editore e direttore responsabile di www.sevensalerno.it e di www.7network.it. Storico dell'Arte, sono cittadina del mondo, amo la vita, l'arte, il mare, i gatti... Esperta in giornalismo eco ambientale, tecnico di ingegneria naturalistica, autrice del Format Campania in Fiamme: Criticità & Proposte, mi impegno nelle e per le campagne eco ambientaliste perché desidero un mondo migliore, per noi e per i nostri figli. Sono progettista culturale, ideatrice di Format, organizzatrice e curatrice di eventi.

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più
Close