CronacaCulturaNewsSocietà

L’Imam della Moschea di Salerno scrive una lettera e lancia un appello all’Arcivescovo di Salerno Mons. Andrea Bellandi

"Abbiamo bisogno di uomini di pace"

“Carissimo fratello” faccio a Lei e ai “fratelli” cristiani il mio “saluto insieme a quello di tutta la Moschea di Salerno” dopo 13 giorni  del Ramadan, il mese del digiuno della religione islamica. “Ciò che noi facciamo – scrive l’Imam- fa parte di una storia di pietà e timore di Dio che abbiamo in comune con ebrei e cristiani”. Il digiuno “è lotta contro le cattive passioni ma serve anche a provare la fame dei poveri ed essere più solidali con loro”.  E da musulmano “Prego per noi e per voi, per i vostri e i nostri figli affinché possiamo vivere con serenità e pace in questa nostra città di Salerno e offrire a essa anche  il nostro contributo non solo come credenti ma anche come cittadini pienamente integrati nel corpo sociale”.

“Preghiamo per TUTTI”: – “In questi giorni si addensano notizie terribili di violenze compiute su tanti innocenti . Abbiamo più che mai bisogno di uomini e donne impegnati con tutte le loro forze a costruire la pace e a lottare contro i violenti. Pace per tutti, non solo per alcuni”. – Durante questo mese ci impegnamo a pregare, digiunare, aiutare i più bisognosi e rafforzare i legami di parentela e amicizia. Dio non mancherà di premiare questi sforzi! –

Per noi musulmani si tratta di un’occasione per cogliere con umiltà la pregnanza simbolica di questa ospitalità  e di questa fratellanza tra musulmani e cristiani uniti nella figura santa per entrambi della Vergine Maria. Una convergenza spirituale di fraternità e umiltà che offrirà anche un momento di riflessione su Maria nelle due tradizioni e sugli aspetti simbolici del digiuno.

A Lei Mons. Andrea Bellandi, lancio l’idea di futuri incontri e iniziative – Musulmani e Cristiani, insieme per vincere la violenza tra fedeli di religioni diverse -.Alla radice di tutte le Religioni e in particolare di quelle Monoteiste – Ebraismo, Cristianesimo, Islam – vi è la ricerca della Pace che viene dall’Altissimo. Ma tra le cause di violenza tra le diverse culture non possiamo negare come la religione venga talvolta manipolata a fini politici o di altro tipo.

Noi responsabili delle nostre comunità di credenti dobbiamo con forza credere e predicare che Dio è Pace e mai e per nessun motivo il suo Nome può essere invocato contro qualcuno o per la rovina di un’altra cultura. Dio soffre della violenza di un uomo contro un altro uomo e nessun arma potrà mai essere benedetta da Lui.

Non venga predicato l’odio tra diversi, ma anzi si costruiscano ponti di accoglienza e luoghi di convivenza tra diversi. Siamo tutti figli dell’unico Dio, padre di tutti i popoli. Siamo tutti fratelli di un’unica famiglia umana che deve trovare con amore e intelligenza vie di convivenza e Pace. Sostenuti da un amore reciproco che ha le sue radici in un credo religioso vero e non edulcorato da ragioni di interesse umano, dobbiamo ancor di più ricercare occasioni per conoscerci e mostrare a tutti che, al di là delle innegabili differenze, possiamo contribuire a un pacifico convivere.

Per questo Le rinnovo, caro fratello, i miei più cordiali e fraterni saluti. Inoltre invito Lei alla: L’ ‘Id al Fitr, la festa che conclude il Ramadan, questo costituirà, ancora una volta un’occasione propizia per incontrarci  e scambiarci in comunione, cordiali auguri di Pace e gioia da parte mia e di tutti i musulmani salernitani.

Che Dio le sia propizio e la benedica.

Comunicato Stampa Moschea di Salerno

Redazione

 

 

 

 

Tags

Maria Rosaria Voccia

Giornalista, editore e direttore responsabile di www.sevensalerno.it e di www.7network.it. Storico dell'Arte, sono cittadina del mondo, amo la vita, l'arte, il mare, i gatti... Esperta in giornalismo eco ambientale, tecnico di ingegneria naturalistica, autrice del Format Campania in Fiamme: Criticità & Proposte, mi impegno nelle e per le campagne eco ambientaliste perché desidero un mondo migliore, per noi e per i nostri figli. Sono progettista culturale, ideatrice di Format, organizzatrice e curatrice di eventi.

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più
Close