GustoIntervisteRubriche

Luisa Ranieri racconta la “sua” Luisa Spagnoli, l’imprenditrice che ha creato i Baci Perugina

La vita di Luisa Spagnoli è stata raccontata in una fiction di  due puntate, andata in onda a febbraio 2016 su Rai Uno, che l’ha anche prodotta,  con la regia di Lodovico Gasperini.

La storia dell’imprenditrice che ha creato i Baci Perugina è tratta dal racconto “Luisa Spagnoli”, contenuto nel libro “Le italiane” di Maria Rita Parsi. La fiction è stata seguita da 14 milioni e mezzo di persone.

Bacio Perugina
Bacio Perugina

Abbiamo raggiunto la protagonista, Luisa Ranieri, attrice napoletana, classe 1973, paragonata ad Audrey Hepburn e a Sophia Loren.

Due Luisa a confronto. E a quanto pare entrambe molto tenaci.

Si, è vero, siamo due donne simili, io e Luisa Spagnoli, mi sono ritrovata in alcuni passaggi della sua vita. Metto la tenacia in tutto quello che faccio, che si tratti di vita privata o di vita professionale. Cerco di farle viaggiare all’unisono.

Luisa Ranieri Fiction
Luisa Ranieri Fiction

A  pochi mesi dal parto, infatti, che ha visto la nascita della sua secondogenita, è tornata a recitare…come ha  conciliato la maternità con il lavoro pressante del set ?

Come tutte le mamme lavoratrici fortunate, ho delegato ai nonni, materni e paterni( è sposata con l’attore Luca Zingaretti, ndr).

Come Lusa Spagnoli sono fortemente femminista, l’imperativo categorico che la donna per essere autonoma deve lavorare è anche il mio, però sono consapevole, come lo è stata lei, che si ha bisogno di aiuto sociale.

Però, lei non ha usufruito degli asili nido per la sua piccola, ma dell’aiuto familiare …

Decisamente. È stata una cosa importantissima, soprattutto per la bambina che ha avuto tutte le attenzioni amorevoli dei nonni. Fermo restando che gli asili nido, di fondamentale importanza per la società, sono pieni di operatrici all’alyezza, preparater, amorevoli, attente nei confronti dei piccoli.

Quali sono le caratteristiche di Luisa Spagnoli che l’hanno maggiormente colpita?

E’ senza dubbio un grande esempio per le donne di oggi. La sua esperienza è un monito a non arrendersi di fronte alla propria condizione iniziale; Luisa Spagnoli, di umili origini, insegna che si possono inseguire i propri sogni, che si può fare qualcosa di importante per se stesse ed anche per la propria comunità.

Pur vivendo in una società che di fatto negava qualsiasi diritto alle donne (dall’istruzione al mondo del lavoro), Luisa Spagnoli è stata capace, con tenacia e con senso di giustizia verso il lavoro e verso le operaie della sua fabbrica, a mettere in pratica, concretizzare un’utopia, per quei tempi… Non solo è riuscita a diventare un’ imprenditrice di successo, ma ha dato dignità alle lavoratrici ed alle loro famiglie, inseguendo e conquistando concetti universali quali la libertà, la dignità e l’amore.

Luisa Spagnoli
Luisa Spagnoli (1887-1935)

Una fiction girata interamente in Umbria, che ha fatto conoscere le bellezze architettoniche e paesaggistiche di questa Regione sconosciute a molti. Lei è napoletana, come si è trovata?

Ovunque si posi l’occhio, non si può far altro che ammirare la bellezza del centro storico di Perugia, dove per altro abbiamo aperto il primissimo ciak. Rimasta quasi immobile nel tempo,  non è stato difficile riportarla ad un secolo fa. È bastato ‘chiudere’ ciò che poteva far pensare alla modernità (dalla vetrina di un negozio ad un auto) per ricostruire il tempo  di Luisa Spagnoli.  Grazie ovviamente allo scenografo Cosimo Gomez, professionista straordinario. E poi c è il mare, che, da buona napoletana, è un elemento naturale c he mi sta nel dna. Indimenticabili  le passeggiate mattutine sul bagnasciuga con indosso gli abiti sartoriali delle scene.

Quanto è stata importante la collaborazione con la famiglia Spagnoli?

Molto, ci hanno aperto la villa di famiglia per le riprese, hanno realizzato due splendidi abiti di alta sartoria per alcune scene della fiction. Nicoletta inoltre ha seguito con molto interesse le riprese del film, all’inizio magari con curiosità, poi con sempre maggior passione ed interesse, ci è stata di grande supporto. Credo sia veramente l’erede, in tutto e per tutto, della sua bisnonna Luisa.

Maria Rosaria Voccia

 

Tags

Maria Rosaria Voccia

Giornalista, editore e direttore responsabile di www.sevensalerno.it e di www.7network.it. Storico dell'Arte, sono cittadina del mondo, amo la vita, l'arte, il mare, i gatti... Esperta in giornalismo eco ambientale, tecnico di ingegneria naturalistica, mi impegno nelle e per le campagne eco ambientaliste perché desidero un mondo migliore, per noi e per i nostri figli. Collaboro con varie testate nazionali. Sono organizzatrice e curatrice di eventi.

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più