AutodifesaRubriche

Krav Maga: Il giusto atteggiamento

L’ASSERTIVITA’

E’ importante capire che in ogni momento, in modo consapevole o meno, noi comunichiamo con gli altri tramite il linguaggio verbale e non verbale, emettendo una miriade di segnali spesso incontrollati, circa il nostro stato d’animo: paura, ansia, aggressività, felicità, tristezza ecc… I messaggi che lanciamo causano un semplice meccanismo di azione–reazione.

Chi è abituato a vivere di espedienti e di malaffare, in strada, è bravissimo a cogliere subito questi segnali, scegliendo accuratamente le proprie vittime.

L’Assertività

E’ dunque fondamentale non ricadere nel cliché della vittima, per non creare le condizioni affinché ciò si realizzi realmente, il messaggio che dobbiamo trasmettere è “sono un osso duro”. Gli ossi duri non piacciono a nessuno, chiunque preferisce andare sul sicuro… Qual è dunque il corretto atteggiamento da mantenere? In genere si viene aggrediti da un cane o perché se ne ha paura o perché lo si spaventa o impaurisce… Con le persone è la stessa cosa, un atteggiamento aggressivo o di sfida, in genere produce un’escalation di violenza ed aggressività. Al contrario un atteggiamento da vittima ci farà cadere in questo cliché, scatenando anche in questo caso un’ escalation di violenza. L’atteggiamento corretto da mantenere in ogni situazione è sintetizzato dalla parola chiave ASSERTIVITA’. In ogni momento della nostra vita dobbiamo essere sicuri ed ASSERTIVI.
Nella comunicazione, essere assertivi significa comunicare le proprie “esigenze”, nel rispetto dei quelle altrui, senza essere né aggressivo e prevaricatore, né remissivo o passivo. Non è semplice, ma permette di raggiungere incredibili risultati sia nella vita di tutti i giorni (relazioni interpersonali e lavorative) che nelle potenziali situazioni di pericolo. Essere assertivi in un conflitto, o nella gestione di un’aggressione reale o potenziale, significa dare bene ad intendere a chi ci sta di fronte che non siamo alla ricerca di conflitti o guai, ma che al contempo non siamo disposti a farci schiacciare.

Il messaggio trasmesso deve essere molto chiaro: “,NON VOGLIO COMBATTERE MA SE C’E’ DA FARLO LO FACCIO BENE.”

Ma attenzione, non è una minaccia… E’ un tipo di messaggio recepito soprattutto in modo istintivo e quindi molto forte, un esempio calzante arriva dai rapporti del mondo animale: tra il capo branco ed i gregari, tra il padrone ed il proprio cane… Se comunichiamo sicurezza ed assertività (non è facile ma in palestra si lavora anche su questo e sugli altri aspetti psicologici, ambientali e tattici simulando molte situazioni estremamente realistiche) sia col nostro linguaggio verbale, ma soprattutto col nostro linguaggio non verbale, scoraggeremo o smonteremo già un buon 80% delle possibili aggressioni e situazioni a rischio. Ne resta tuttavia ancora un buon 20% da gestire in modo ancora più determinato e fisico: Krav Maga.
Concludiamo con un consiglio per chi volesse imparare il Krav Maga in modo SERIO E REALE , su come scegliere la giusta palestra ed un BUON ISTRUTTORE: avere un diploma o una certificazione rilasciate da una delle svariate federazioni sportive non è sinonimo di qualità ma è solo un punto di partenza, valutate attentamente l’istruttore sotto tutti gli aspetti,
senza timore di fare domande su dove, come, quando ed in quanto tempo abbia imparato il Krav Maga, e in quale altra attività lavorativa sia impegnato; dubitate degli istruttori nervosi, aggressivi e semplicistici che vendono il Krav Maga come una panacea per tutti mali.

Luca Mazzoni

Luca Mazzoni -Operatore specialistico della sicurezza esperto protezione ravvicinata,Expert Krav Maga/Kapap.
Luca Mazzoni -Operatore specialistico della sicurezza esperto protezione ravvicinata,Expert Krav Maga/Kapap.
Tags

Maria Rosaria Voccia

Giornalista, editore e direttore responsabile di www.sevensalerno.it e di www.7network.it. Storico dell'Arte, sono cittadina del mondo, amo la vita, l'arte, il mare, i gatti... Esperta in giornalismo eco ambientale, tecnico di ingegneria naturalistica, mi impegno nelle e per le campagne eco ambientaliste perché desidero un mondo migliore, per noi e per i nostri figli. Collaboro con varie testate nazionali. Sono organizzatrice e curatrice di eventi.

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più
Close