Cronaca

Regione Campania: prevenzione del rischio idro geologico sul Monte Faito

Dieci milioni per affrontare il rischio idrogeologico sul monte Faito e realizzare una serie di opere indispensabili e attese da anni. Grazie alla approvazione della convenzione tra Comune di Castellammare ed Ente Parco Regionale dei Monti Lattari è possibile ora far partire i lavori per la messa in sicurezza della montagna sul versante stabiese, riaprire la strada Quisisana-Faito e riqualificare la strada di Madonna della Libera. Il Comune di Castellammare sarà soggetto attuatore e la convenzione tra Comune e Regione Campania avvia da subito le indagini geologiche e i rilievi topografici propedeutici alla progettazione dell’intervento, per il quale esiste già un progetto preliminare approvato.

“Con la firma della convenzione – ha dichiarato il Presidente Vincenzo De Luca –si volta pagina e si avvia concretamente la sistemazione idrogeologica del monte Faito, un intervento atteso da anni e per il quale saremo ancora più impegnati anche come Regione, insieme al Comune e al Parco, a seguire un preciso cronoprogramma, con l’obiettivo di accelerare al massimo la realizzazione delle opere previste”.

Maria Rosaria Voccia

 

Tags

Maria Rosaria Voccia

Giornalista, editore e direttore responsabile di www.sevensalerno.it e di www.7network.it. Storico dell'Arte, sono cittadina del mondo, amo la vita, l'arte, il mare, i gatti... Esperta in giornalismo eco ambientale, tecnico di ingegneria naturalistica, autrice del Format Campania in Fiamme: Criticità & Proposte, mi impegno nelle e per le campagne eco ambientaliste perché desidero un mondo migliore, per noi e per i nostri figli. Sono progettista culturale, ideatrice di Format, organizzatrice e curatrice di eventi.

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più
Close