Cultura

Salerno: il Talking Book al Museo Diocesano su arte e la letteratura

Sabato 26 maggio ore 16:30

In occasione della mostra La Società della Stanchezza, all’interno del progetto Dispositio ex clausione linearum, il Museo Diocesano di Salerno e Collaterart A.P.S., in collaborazione con l’Ambito Terrioriale Salerno 5 e con l’Assesorato alle Politiche Sociali del Comune di Salerno, hanno organizzato l’evento Talking Book per il giorno 26 maggio alle ore 16.30 presso lo stesso museo.

L’evento è incentrato su di una discussione sull’arte e sulla letteratura. Verranno presentati i libri di:  Alice Zannoni, storica e critica d’arte e fondatrice di Setup Contemporary Art Fair (Bologna), con il suo libro: L’arte contemporanea spiegata a mia nonna. L’ingrediente del successo di questo progetto è l’idea stessa che ha avuto Alice Zannoni – spiegare l’arte contemporanea alla nonna novantunenne – sviluppandola con un approccio linguistico semplice e con stratagemmi metaforici che consentono anche al lettore meno preparato di poter comprendere i meccanismi dell’arte.

E di Francesca Lavinia Cicalese, giovane poetessa, che discuterà sulla sua raccolta di poesie dal titolo: Tu mi ricordi il mare. Il primo libro di poesie di una donna che sin da bambina ha espresso i propri sentimenti sempre tramite la  scrittura; quando sentiva forte il bisogno di comunicare qualcosa a chi amava, trovava rifugio in una lettera o in una poesia. Proprio questo strumento, la scrittura, è diventata arma d’espressione e riflessione, d’amore e di condivisione.

Infine, sarà presentato il catalogo della mostra La Società della stanchezza.

L’evento sarà moderato dalla giornalista e presentatrice Ertilia Giordano.

Redazione

Tags

Maria Rosaria Voccia

Giornalista, editore e direttore responsabile di www.sevensalerno.it e di www.7network.it. Storico dell'Arte, sono cittadina del mondo, amo la vita, l'arte, il mare, i gatti... Esperta in giornalismo eco ambientale, tecnico di ingegneria naturalistica, mi impegno nelle e per le campagne eco ambientaliste perché desidero un mondo migliore, per noi e per i nostri figli. Collaboro con varie testate nazionali. Sono organizzatrice e curatrice di eventi.

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più