CronacaL'Occhio nei QuartieriNewsRubriche

Salerno, il Braccio di San Matteo all’Ospedale per dare conforto e speranza

La prima volta che si deciso di portare la Reliquia nei reparti

Per la prima volta, la Reliquia è stata portata nei reparti, offrendo ai pazienti impossibilitati a muoversi, l’occasione di ricevere la benedizione

Commozione e speranza presso l’ospedale Ruggi: il direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera, Nicola Cantone ed il Rettore della Cappellania Ospedaliera Universitaria, Don Vito Granozio hanno accolto sua eccellenza Monsignor Luigi Moretti, Arcivescovo di Salerno, che si è recato al Plesso Ruggi con il Braccio contenente la Reliquia di San Matteo.

La visita tra i reparti

Dopo la funzione religiosa, nella quale è stata ricordata la figura di Don Luigi Zoccola ad un anno dalla sua morte, L’Arcivescovo Moretti è stato accompagnato in vari reparti dove i pazienti hanno apprezzato la possibilità di pregare dinanzi alla Reliquia e di ricevere la santa Benedizione. In particolare l’Arcivescovo ha visitato l’OBI, il Pronto Soccorso, la Rianimazione, La Dialisi, ed il Centro Ematologico, reparti dove dopo aver impartito la Benedizione si è intrattenuto con i degenti offrendo di conforto. Lungo il percorso tantissimi i fedeli che, sorpresi di vedere il Braccio di San Matteo in processione tra i corridoi dell’Ospedale, si sono fermati ed hanno salutato con reverenza il Sua Eccellenza.
Anche negli anni passati l’Arcivescovo Luigi Moretti ha fatto visita al Plesso Ruggi in occasione della festa patronale, ma la Santa Reliquia, dopo il rito religioso, è sempre rimasta in Chiesa in adorazione: è la prima volta che si deciso di portarla nei reparti, offrendo ai pazienti impossibilitati a muoversi l’occasione di ricevere la benedizione.

Redazione

Fotoreporter Guglielmo Gambardella per Sevensalerno

 

Tags

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più
Close