IntervisteMaria Rosaria VocciaNewsPrimo PianoRubricheSanità

“Non si deve vaccinare nessuno se non si aggiorna il vaccino!”, intervista al dottor Pasquale Bacco

15 giugno 2022

Da oggi, 15 giugno 2022, decade l’obbligo vaccinale per il covid-19 per over 50, docenti, personale scolastico e forze dell’ordine, ma non per i medici ed il personale sanitario. In moltissimi non hanno ancora fatto la terza dose, e noi abbiamo chiesto al dottor Pasquale Bacco, che milita per la libertà vaccinale ed è autore insieme all’avvocato Polacco del libro “Maledetto Vaccino” – https://www.7network.it/2022/04/30/maledetto-vaccino-edoardo-polacco-sfida-pasquale-bacco/ cosa pensa a riguardo.

“Non si deve vaccinare nessuno se non si aggiorna il vaccino!Basta usare questi vaccini per un virus ormai completamente mutato e diverso.”

Ci spieghi in dettaglio.

” Il punto è che l’attuale vaccino contro il Covid-19, proposto da diverse case farmaceutiche, è stato formulato sul virus del 2020, pertanto tutte le dosi, dalla prima alla sesta, sono obsolete”.

Ad ottobre scorso, sono stati stanziati circa due miliardi di euro per acquistare le dosi per tutto l’anno 2022. Quasi cinque volte l’importo previsto per il 2021.

” Si tratta di un’operazione eminentemente commerciale, i vaccini sono obsoleti, vale a dire che non sono efficaci, soprattutto dalla cosiddetta terza dose in poi. Il contenuto delle boccettine è sempre lo stesso, quindi si immette nell’organismo un farmaco che non solo non ha valenza clinica, ma potrebbe scatenare effetti avversi importanti, anche fatali. Parliamo di miocarditi, pericarditi, trombosi, paresi facciale monolaterale.  E’ evidente che non si tratta solo di speculazione, ma di una gestione politica della pandemia che ora lascia il suo strascico di morti nemmeno più nascosto, tanto che  la crescita esponenziale di “malori improvvisi” è una preoccupazione concreta”.

Il virus, ricordiamolo a chi legge, è il Coronavirus 2 da sindrome respiratoria acuta grave, abbreviato in SARS-CoV-2,  denominato anche nuovo coronavirus del 2019 (2019-nCoV). 

Il nome ufficiale dato dall’OMS alla sindrome causata dal virus è appunto Covid-19, abbreviazione dell’inglese CoronaVIrus Disease-2019. Il nome viene impropriamente e ormai largamente usato come sinonimo del virus stesso, sebbene si riferisca alla patologia da esso causata.

” Si. Il virus è stato sequenziato genomicamente dopo un test di acido nucleico effettuato su un campione prelevato da un paziente colpito da polmonite, di cui non si conosceva la causa, alla fine del 2019, a Wuhan. Adesso, dopo due anni di pandemia e due dosi, la cosiddetta vaccinazione primaria, urge attualizzare i vaccini, tarandoli sulla variante Omicron, di cui ci sono già cinque sottospecie. Importante è far sapere che adesso i medici sono ” no-vax” proprio perchè aspettano la messa a punto del nuovo vaccino, formulato sulla variante in circolazione. Anche il Novavax, proposto come vaccino che avrebbe convinto gli scettici, è tarato sul Sars Cov 2 del 2019″.

Chi, dopo il 15 giugno 2022 non ha intenzione di effettuare la terza dose del vaccino, viene considerato dal governo italiano alla pari di chi non ha nessuna dose di vaccino e potrebbe ricevere la multa di euro 100.

“Si, ma è tutto da vedere. Per quanto riguarda i medici le azioni di sospensione esistono ma non vengono attuate, gli altri lavoratori vengono sospesi e poi reintegrati con rimborso dello stipendio. Le posso dire che fare la terza dose adesso sarebbe rischioso. In questo momento, dopo la fase pandemica invernale, i rischi superano i benefici. Abbiamo osservato un aumento esponenziale dei rischi sui benefici dalla prima alla terza dose. Adesso fa caldo, siamo in estate, meglio andare al mare e stare al sole fino a settembre. Con il caldo, infatti, il virus praticamente si azzera, come già ho avuto modo di dirle a maggio 2020. Bisogna attendere appunto settembre, con i vaccini tarati sulle varianti Omicron”.

Maria Rosaria Voccia

Maria Rosaria Voccia

Giornalista, editore e direttore responsabile di www.sevensalerno.it e di www.7network.it. Storico dell'Arte, sono cittadina del mondo, amo la vita, l'arte, il mare, i gatti... Esperta in giornalismo eco ambientale, tecnico di ingegneria naturalistica, autrice del Format Campania in Fiamme: Criticità & Proposte, mi impegno nelle e per le campagne eco ambientaliste perché desidero un mondo migliore, per noi e per i nostri figli. Sono progettista culturale, ideatrice di Format, organizzatrice e curatrice di eventi.

Related Articles

Check Also
Close
Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più