AmbienteCulturaItinerariNewsSitiTurismoViaggiVideo

Procida Capitale della Cultura 2022

La Cultura non Isola

10 aprile 2022, Procida

Procida è la Capitale Italiana della Cultura 2022, con ben 150 eventi. Lo ha comunicato lunedi 18 gennaio 2021 il presidente della giuria Stefano Baia Curioni al Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini. È la prima volta che il riconoscimento va ad un borgo, e non ad un capoluogo di provincia o regione.

La Motivazione

“Il progetto culturale presenta elementi di attrattività e qualità di livello eccellente. Il contesto dei sostegni locali e regionali pubblici e privati è ben strutturato. La dimensione patrimoniale e paesaggistica del luogo è straordinaria. La dimensione laboratoriale che comprende aspetti sociali di diffusione tecnologica è dedicata alle isole tirreniche, ma è rilevante per tutte le realtà delle piccole isole mediterranee. Il progetto potrebbe determinare grazie alla combinazione di questi fattori un’autentica discontinuità nel territorio e rappresentare un modello per i processi sostenibili di sviluppo a base culturale delle realtà isolane e costiere del Paese. Il progetto è inoltre capace di trasmettere un messaggio poetico, una visione della cultura che dalla piccola realtà dell’isola si estende come un augurio per tutti noi, al Paese nei mesi che ci attendono”.

La Cultura non Isola

Con l’hashtag La Cultura non Isola, che poi è il titolo del dossier vincitore, il messaggio proposto è stato condiviso migliaia, se non milioni di volte.

Ha dichiarato Curioni: ” Procida è luogo di esplorazione, sperimentazione e conoscenza, è modello delle culture e metafora dell’uomo contemporaneo. Potenza di immaginario e concretezza di visione ci mostrano Procida come capitale esemplare di dinamiche relazionali, di pratiche di inclusione nonché di cura dei beni culturali e naturali”.

Il Comune di Procida, con il dossier “La cultura non isola”, è stato l’unico Comune della Campania tra i dieci finalisti ammesso lo scorso 16 novembre alla fase finale della procedura di selezione che ha visto la Giuria assegnare il titolo a seguito di un’audizione pubblica il 14 e 15 gennaio 2021.

“Procida Capitale della Cultura per l’anno 2022” avrà certamente effetti concreti e positivi sullo sviluppo turistico e sulla fruizione del patrimonio culturale materiale e immateriale, contribuendo a valorizzare l’immagine unitaria e complessiva del sistema turistico e culturale regionale.

Saranno 150 gli eventi in cartellone per Procida Capitale italiana della Cultura nel corso di quest’anno e che vedranno il coinvolgimento di 350 artisti di 45 Paesi.

Dopo l’inaugurazione ufficiale di sabato 9 aprile – con l’intervento del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, oltre che del governatore Vincenzo de Luca e del sindaco metropolitano Gaetano Manfredi – il programma entrerà nel vivo con gli eventi della Settimana Santa tra cui la Processione dei Misteri del venerdì che torna dopo due anni di stop per la pandemia.

Procida include, insegna, impara, ispira, inventa, innova.

“Tutti gli eventi di Procida 2022 saranno organizzati col presupposto del coinvolgimento della popolazione locale e per generare un progetto di sviluppo a base culturale in grado di produrre effetti anche dopo il 31 dicembre di quest’anno attirando attenzioni su un luogo che custodisce tantissime ricchezze” ha detto Agostino Riitano, direttore di Procida 2022.

Link: https://www.comune.procida.na.it/index.php?action=index&p=10364

Maria Rosaria Voccia

Fotografie di Martina Cicalese, Copyright 2015-2022. Sevensalerno.it Tutti i Diritti Riservati

Procida panorama dalla Corricella (foto di Martina Cicalese)Copyright2015.Sevensalerno

Maria Rosaria Voccia

Giornalista, editore e direttore responsabile di www.sevensalerno.it e di www.7network.it. Storico dell'Arte, sono cittadina del mondo, amo la vita, l'arte, il mare, i gatti... Esperta in giornalismo eco ambientale, tecnico di ingegneria naturalistica, autrice del Format Campania in Fiamme: Criticità & Proposte, mi impegno nelle e per le campagne eco ambientaliste perché desidero un mondo migliore, per noi e per i nostri figli. Sono progettista culturale, ideatrice di Format, organizzatrice e curatrice di eventi.

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più