CronacaNewsPoliticaPrimo Piano

Coronavirus, Presidente Conte, nuovo Decreto Legge

Le misure restrittive non saranno prorogate fino al 31 luglio

Presidente del Consiglio Giuseppe Conte: “La competenza sulle misure restrittive dev’essere dello Stato. Alle Regioni lasciamo la possibilità di adottare altre misure. Siamo pronti in qualsiasi momento e ci auguriamo prestissimo di allentare la morsa delle misure restrittive e superarle”.

Relativamente alla bozza fatta circolare, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha specificato che si tratta di un testo superato. “Le misure restrittive non saranno prolungate fino al 31 luglio, si tratta della data astratta dell’emergenza, si tratta dello spazio dell’emergenza. Ci auguriamo di poter allentare prestissimo le restrizioni e siamo fiduciosi che ciò accadrà”.

 

Approvato dal Consigli dei Ministri un nuovo DL, comunicato alle ore18.30 dal Presidente Giuseppe Conte.

“Abbiamo deliberato l’adozione di un decreto legge che riordina la disciplina anche dei provvedimenti che stiamo adottando in questa fase emergenziale. Il nostro assetto non prevedeva un’emergenza di questo tipo. Con questo decreto legge abbiamo regolamentato più puntualmente e in modo più trasparente i rapporti tra l’attività del Governo e del Parlamento. Prevediamo che ogni iniziativa venga trasmessa ai Presidenti delle Camere e che io vada a riferire ogni 15 giorni”.

Le misure restrittive non saranno prorogate fino al 31 luglio, ha assicurato Conte.

A fine gennaio abbiamo deliberato lo stato di emergenza nazionale, un attimo dopo che l’Oms ha decretato l’emergenza un’epidemia globale. L’emergenza è stata dichiarata fino al 31 luglio. Non significa che le misure restrittive saranno prorogate fino al 31 luglio. Siamo pronti ad allentare le misure in ogni momento, speriamo prestissimo. Tutti devono fare la loro parte, se tutti rispettano le regole si esce prima dall’emergenza”.

Sanzioni

Il Presidente Conte: “La multa per chi viola il provvedimento andrà dai 400 ai 3000 euro, e carcere da uno a cinque anni a chi è in quarantena ed esce intenzionalmente di casa violando il divieto assoluto di lasciare la propria abitazione, ma io so che gli Italiani continueranno ad essere collaborativi e responsabili. Ringrazio le Forze dell’Ordine per l’ottimo lavoro di monitoraggio che stanno facendo. Non ci sarà il fermo amministrativo per i veicoli”.

Il Presidente Conte ha ringraziato gli Italiani per la grande capacità reattiva al problema Coronavirus.

Stato e Regioni

“La competenza sulle misure restrittive deve essere dello Stato. Alle Regioni lasciamo la possibilità di adottare altre misure”.

Maria Rosaria Voccia

Tags

Maria Rosaria Voccia

Giornalista, editore e direttore responsabile di www.sevensalerno.it e di www.7network.it. Storico dell'Arte, sono cittadina del mondo, amo la vita, l'arte, il mare, i gatti... Esperta in giornalismo eco ambientale, tecnico di ingegneria naturalistica, autrice del Format Campania in Fiamme: Criticità & Proposte, mi impegno nelle e per le campagne eco ambientaliste perché desidero un mondo migliore, per noi e per i nostri figli. Sono progettista culturale, ideatrice di Format, organizzatrice e curatrice di eventi.

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più
Close