CronacaIntervisteNewsPrimo Piano

La testimonianza di un uomo di Mariano Comense durante il periodo del Coronavirus

"Ho trascorso in casa 10 giorni di febbre a 39/39.5 con tosse secca persistente, non mi hanno fatto il tampone"

Accogliamo e Pubblichiamo la testimonianza di Stefano Longoni, un professionista Digital Expert di Mariano Comense, alle prese con un sospetto caso di Coronavirus per 10 giorni.

Gent.ma Direttore Responsabile,

Questa è la mia testimonianza, un ammalato durante il periodo del Coronavirus.

È stato creato un caos mediatico non indifferente, è stato detto alla gente di stare a casa, è stato detto che chi fosse positivo e andasse in giro a infettare gli altri sarebbe stato passibile di penale oltre che di carcere in caso di danneggiamento altrui.

Ho trascorso in casa 10 giorni con febbre a 39/39.5 con tosse secca persistente:

– medico di base mai conosciuto antibiotico e tachipirina con visita telefonica e ricette su WhatsApp

– 1500 impossibile prendere la linea

– numero verde assistenza Lombardia operatore che ti dice di seguire quello che ti dice il medico di base o di chiamare la guardia medica (probabilmente 20 giorni fa vendeva abbonamenti telefonici)

– guardia medica due ore di attesa, due volte la linea caduta

Ho chiesto di fare il tampone 3 volte al medico di base solo perché stavo condividendo lo spazio da giorni con due persone di 64 e 68 anni ma non c’è stata storia (non avendo gravi problemi respiratori il protocollo non lo prevede cosa che m’è stata confermata anche dal ragazzo del numero verde della Regione Lombardia).

Ovviamente anche i miei genitori si sono ammalati entrambi qualche giorno dopo di me.

Ora vorrei capire perché persone “importanti”, giornalisti, calciatori, manager, politici, ecc. riescono a fare il tampone senza troppi problemi?

Questo è il sistema? La gente comune deve aspettare il grave problema respiratorio prima di sapere? E nel mentre contagia anche gli altri?

E di storie come la mia ne ho sentite tante.

SIETE VERGOGNOSI, IO NON DIMENTICO

Quanto ho scritto è documentabile con chat di WhatsApp e tabulati telefonici.

-Stefano Longoni, Digital Expert

Maria Rosaria Voccia, direttore resp.le Sevensalerno

Tags

Maria Rosaria Voccia

Giornalista, editore e direttore responsabile di www.sevensalerno.it e di www.7network.it. Storico dell'Arte, sono cittadina del mondo, amo la vita, l'arte, il mare, i gatti... Esperta in giornalismo eco ambientale, tecnico di ingegneria naturalistica, autrice del Format Campania in Fiamme: Criticità & Proposte, mi impegno nelle e per le campagne eco ambientaliste perché desidero un mondo migliore, per noi e per i nostri figli. Sono progettista culturale, ideatrice di Format, organizzatrice e curatrice di eventi.

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più
Close