CulturaNews

Donation in arte, il messaggio del volontariato

8-30 ottobre a Palazzo di Provincia a Salerno

DONATION IN ARTE, a cura di Anna De Rosa per l’associazione DONATION ITALIA, con la collaborazione di Concetta Caputo ass.THULE non solo doposcuola e Lauretta Laureti ass.Humus Onulus,

si tiene dall’ 8 al 30  ottobre presso il Palazzo della Provincia di Salerno 3° piano, dè  dedicato al DONO all’importanza del donare e delle donazioni in vari settori, soprattutto quello medico, legato alla donazione del sangue.

Dopo i saluti istituzionali, l’avvio della kermesse, moderata dalla giornalista Giovanna Naddeo, vede partecipare gli artisti Gemma Amoroso, Anna Scoppetta, Regina Senatore, Amelia Marino, Stefania Siani, Giovanna Annunziato, Jole Mustaro, Giammaria Trotta, Giovanni Armenante, Pasquale Mastrangelo, Giovanna Granato, Alessandro Granato, Rita di Martino, Benedetta del Monaco, Ida Mainenti, Maria Irene Vairo, Maddalena Boccia, Pino Giannattasio, Gabriella Faiella, Federica Cavaliero, Anna de Rosa, Giuliano Napoli, Carmine Risi, Antonietta Acciani

Partecipano il Coro MAC  VOCI BIANCHE  direttrice Marina Del Sorbo e il Coro VOCI d’ARGENTO Auser  M.Giuliano presidente Angela Colangelo

Anna de Rosa: ” Il volontariato è senza dubbio un gesto molto bello e significativo che coinvolge migliaia di persone decise a dare un po’ del  loro tempo e delle loro energie agli altri, ma il gesto che dà la possibilità di offrire qualcosa di nostro, qualcosa che ci appartiene, a cui si è intimamente legati è la donazione degli organi. Dare la vita a qualcuno che sta per perderla, donando gli organi, è il dono più grande che un uomo possa fare al proprio simile! Un esempio di donazione degli organi è quella del midollo osseo che mediante un trapianto fa vivere un’altra persona e non reca danni al donatore, infatti, il prelievo avviene in pochissimo tempo e dopo pochi giorni il midollo è pronto per essere trapiantato a un ricevente compatibile.

Da qualche tempo i donatori sono aumentati, segno di una maggiore sensibilità verso la donazione del midollo che quando si ammala provoca seri danni, anche la morte. Oggi i donatori di midollo osseo fanno parte dei Registri Nazionali e così, dal momento che non è facile trovare un volontario estraneo con le stesse caratteristiche genetiche, il malato ha a disposizione un numero maggiore di potenziali donatori e più opportunità di successo. Un gesto semplice e gratuito quindi fa rinascere una vita, crea un legame duraturo anche tra persone sconosciute e lontane; la persona beneficiata sarà per sempre grata al suo donatore e la sua gioia lo ripagherà molto di più del dono stesso!

E’ questo straordinario rapporto che si instaura tra due persone il vero significato della donazione verso la quale tutti noi fin da questo momento ci dichiariamo favorevoli. Certamente, l’importanza del dono e della necessità di poterlo sperimentare sempre di più ,ne siamo pienamente convinti”.

Maria Rosaria Voccia

 

 

Tags

Maria Rosaria Voccia

Giornalista, editore e direttore responsabile di www.sevensalerno.it e di www.7network.it. Storico dell'Arte, sono cittadina del mondo, amo la vita, l'arte, il mare, i gatti... Esperta in giornalismo eco ambientale, tecnico di ingegneria naturalistica, mi impegno nelle e per le campagne eco ambientaliste perché desidero un mondo migliore, per noi e per i nostri figli. Collaboro con varie testate nazionali. Sono organizzatrice e curatrice di eventi.

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più
Close