CronacaNewsPolitica

Concorso Regione Campania: il Consiglio di Stato potrebbe farlo saltare

Accolto il ricorso di 26 dipendenti del disciolto Consorzio Agrario Interprovinciale

Il concorso per 10.000 nuovi posti di lavoro della Regione Campania rischia di saltare. A paventarlo, Il Consiglio di Stato

E’ stato infatti accolto il ricorso presentato dai legali dei 26 dipendenti del disciolto Consorzio agrario interprovinciale.

I giudici si pronunceranno in modo definitivo il prossimo 29 agosto, dopo la discussione la camera di consiglio.

I magistrati della Quinta Sezione del Consiglio di Stato hanno stabilito, che dovrà essere trovata una sistemazione agli ex lavoratori entro 30 giorni oppure la Regione Campania non potrà procedere a nuove assunzioni.

L’ordinanza sarà notificata a breve ai responsabili della Regione Campania che si sarebbero già attivati per trovare una soluzione, solo ora che è stata emessa una decisione da parte dei giudici per una vicenda che va avanti da cinque anni.

Nel 2014 fu infatti presentata istanza  per la ricollocazione dei 26 lavoratori dell’ex concorzio agrario inteprovinciale ma al Tar di Napoli le motivazioni non furono accolte pertanto i legali si rivolsero al Consiglio di Stato che, con una sentenza del 2016, obbligò la Regione a trovare una nuova sistemazione ai ricorrenti.

Sono trascorsi  tre anni senza che sia stato dato corso a quel pronunciamento per le procedure di ricollocazione da parte della Regione Campania.

Redazione

Tags

Maria Rosaria Voccia

Giornalista, editore e direttore responsabile di www.sevensalerno.it e di www.7network.it. Storico dell'Arte, sono cittadina del mondo, amo la vita, l'arte, il mare, i gatti... Esperta in giornalismo eco ambientale, tecnico di ingegneria naturalistica, mi impegno nelle e per le campagne eco ambientaliste perché desidero un mondo migliore, per noi e per i nostri figli. Collaboro con varie testate nazionali. Sono organizzatrice e curatrice di eventi.

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più