CronacaNews

Salerno: Polizia, attività di controllo sul territorio

SALERNO: dipendenti dell’ospedale di Salerno sottraggono attrezzature mediche dal reparto di Radiologia, denunciati dalla Polizia.

Nei giorni scorsi, a seguito di ricezione di denuncia – querela sporta dal  dirigente medico del reparto di Radiologia dell’ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona”, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Sezionale “Torrione” attivavano un’attività di indagine per identificare gli autori di un furto all’interno della struttura, con l’asportazione di diverse attrezzature radiologiche ivi depositate, per lavori di risanamento in atto all’interno del reparto. Gli operatori acquisivano i filmati ripresi da una telecamera di videosorveglianza, posta nelle vicinanze dell’ingresso del deposito del reparto, e dalla visione delle immagini notavano un grosso autocarro, di proprietà della ditta incaricata dello smaltimento dei rifiuti speciali, posizionato all’interno dell’area antistante il locale. Sul luogo, erano presenti anche alcune persone, delle quali due con la divisa blu degli infermieri, che provvedevano velocemente a caricare le attrezzature radiologiche ed altro materiale ivi depositato. Grazie alla comparazione dei fermo immagine, venivano identificati tre dipendenti dell’ospedale, P. A. (libero dal servizio quel giorno), S. C. e A. A.. In particolare il P. A., convinceva l’autista della ditta di smaltimento rifiuti, successivamente identificato per V. L., ad effettuare il carico di materiale per poi condurlo fino a Scafati (sono stati verificati i transiti autostradali) dove in un deposito veniva ricettata la refurtiva. Nel  gruppo vi era una quinta persona in fase di identificazione da parte degli agenti del Commissariato “Torrione”. Le persone identificate sono state denunciate in stato di libertà per furto aggravato in concorso.

SALERNO – Cava de’ Tirreni: la Polizia di Stato intensifica l’attività di controllo del territorio.

Un’articolata attività di prevenzione e controllo del territorio è stata effettuata nella giornata di ieri dalla Polizia di Stato a Cava de’ Tirreni, in attuazione delle direttive impartite dal Questore di Salerno. Sono stati implementati i dispositivi di prevenzione da parte degli agenti del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza, con mirati servizi finalizzati a contrastare principalmente i reati di tipo predatorio ed ulteriormente implementati nei prossimi giorni in concomitanza delle festività pasquali. L’attività eseguita dalla Sezione Volanti del Commissariato metelliano, con la realizzazione di nr.8 posti di controllo sulle principali arterie viarie della città, ha consentito di identificare nr.76 persone, di cui nr.17 con precedenti di polizia, nonché di controllare nr.48 veicoli. Elevate nr.2 contestazioni per guida di veicoli sprovvisti di assicurazione per responsabilità civile, entrambi sottoposti a sequestro amministrativo, nr.1 per circolazione di veicolo non sottoposto a revisione periodica ed, infine, nr.1 contestazione per guida senza patente, con relativo fermo amministrativo. In quest’ultimo caso, il conducente del veicolo, all’atto del controllo, risultava sprovvisto non solo della patente di guida ma anche di altro valido documento di riconoscimento, fornendo agli agenti generalità poi risultate false. L’espediente non ha però tratto in inganno i poliziotti che lo hanno condotto negli uffici del Commissariato, dove il giovane ha ammesso la sua reale identità. Terminati gli accertamenti lo stesso, è stato, altresì, deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di false attestazioni a pubblico ufficiale sulla propria identità personale.

Sempre in Cava de’ Tirreni, i poliziotti hanno rintracciato un 43enne metelliano, colpito da  provvedimento di carcerazione, emesso in data 12.4.2019 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nocera.

Inferiore, in relazione ad un cumulo di pene concorrenti per l’espiazione di un periodo di reclusione di anni 1, mesi 5 e giorni 25, per reati in materia di stupefacenti, segnalati all’A.G. dagli agenti del Commissariato. Eseguite le formalità di rito, l’uomo è stato associato alla casa circondariale di Salerno a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Maria Rosaria Voccia

 

 

Tags

Maria Rosaria Voccia

Giornalista, editore e direttore responsabile di www.sevensalerno.it e di www.7network.it. Storico dell'Arte, sono cittadina del mondo, amo la vita, l'arte, il mare, i gatti... Esperta in giornalismo eco ambientale, tecnico di ingegneria naturalistica, mi impegno nelle e per le campagne eco ambientaliste perché desidero un mondo migliore, per noi e per i nostri figli. Collaboro con varie testate nazionali. Sono organizzatrice e curatrice di eventi.

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più