AmbienteCultura

Convegno “Geologia nel bicchiere”, nelle Terre dell’Aglianico, del Greco di Tufo e del Fiano

Venerdì 14 dicembre 2018, presso le cantine della “Tenuta Casoli” nel Comune di Candida

Venerdì 14 dicembre 2018, presso le cantine della “Tenuta Casoli” nel Comune di Candida in provincia di Avellino, si terrà un interessante Convegno sul tema della interconnessione tra Geologia e Vino, organizzato dalla SIGEA -Società Italiana di Geologia Ambientale (riconosciuta come associazione di protezione ambientale con Decreto del MATTM del 24/05/07) – Sez. Campania/Molise in collaborazione con l’Ordine dei Geologi della Campania, sotto il patrocinio della Regione Campania. Si tratta di una importante iniziativa che intende avviare, in chiave multidisciplinare, una riflessione sul rapporto tra geologia e viticoltura, passando dalla chimica alla fisica, dalla granulometria del terreno al microclima, dalla geomorfologia all’esposizione dei terreni. Geologia e viticoltura, sono due mondi apparentemente molto distanti, ma in realtà molto vicini tra loro. Infatti, la Geologia e il vino hanno molti punti di contatto. Non c’è vino senza vite e la vite è una pianta molto esigente che per crescere bene e dare buoni risultati in termini di prodotto finale ha bisogno di un clima con importanti escursioni termiche stagionali, necessita di un’esposizione ben soleggiata ed ha bisogno di un terreno ben arieggiato e drenato. La giornata di studio prevede interventi dei rappresentanti della Giunta e del Consiglio regionale della Campania, di autorevoli docenti e dei referenti della Sigea Nazionale, della sez. regionale Campania/Molise. La tematica verrà trattata da diversi punti di vista. Innanzitutto si illustreranno i numerosi vini della Campania mettendoli in relazione alle aree vulcaniche; si evidenzierà il problema dell’erosione superficiale dei terreni vulcanici in bacini montani acclivi. Il convegno prevede anche un intervento da parte degli Agronomi Forestali, che interverranno focalizzando l’attenzione sui fattori determinanti del suolo rispetto alla compatibilità del portainnesto. In estrema sintesi si dimostrerà che Geologia e Vino sono un binomio assolutamente inscindibile in quanto solo una “buona geologia “ e quindi “una buona terra” possono produrre un buon vino.

Redazione

Tags
Mostra altri

Maria Rosaria Voccia

Giornalista, editore e direttore responsabile di www.sevensalerno.it e di www.7network.it. Storico dell'Arte, sono cittadina del mondo, amo la vita, l'arte, il mare, i gatti... Esperta in giornalismo eco ambientale, tecnico di ingegneria naturalistica, mi impegno nelle e per le campagne eco ambientaliste perché desidero un mondo migliore, per noi e per i nostri figli. Collaboro con varie testate nazionali. Sono organizzatrice e curatrice di eventi.

Articoli correlati

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più