CulturaNews

“Un secolo nella calza”: a Salerno, la mostra sul Giocattolo alla Pinacoteca e al Museo Archeologico della Provincia

La Mostra è aperta al pubblico fino al 10 gennaio 2019.

La Provincia di Salerno ospita presso la Pinacoteca e il Museo Archeologico Provinciale la Mostra del Giocattolo “Un secolo nella calza”, un’iniziativa dell’Associazione “Kukkugaie – Donne per la cultura”, in collaborazione con il Comune di Salerno.

La mostra, è stata inaugurata presso la Pinacoteca, e presenta un’eccezionale rassegna di giocattoli di ogni tipologia, a partire dai primi anni del secolo scorso fino al 1960 circa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sono intervenuti Michele Strianese, Presidente della Provincia di Salerno, Mariarosaria Vitiello, Consigliere Politico in materia di Politiche Culturali, Educative e Scolastiche della Provincia di Salerno, Dario Loffredo, Assessore al Commercio del Comune di Salerno, Ciro Castaldo, Dirigente del Settore Musei, Biblioteche e Pinacoteche della Provincia di Salerno, Michelangelo Russo ed Emilio Porcaro, Curatori della Mostra,Enza Braca, Presidentessa dell’Associazione “Kukkugaie”, Enzo Capuano, Docente di Storia del Giocattolo dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa.

La Mostra è aperta al pubblico fino al 10 gennaio 2019.

Dedicata a grandi e piccini, un modo per unire le generazioni attraverso la memoria e le emozioni.

Maria Rosaria Voccia

Tags

Maria Rosaria Voccia

Giornalista, editore e direttore responsabile di www.sevensalerno.it e di www.7network.it. Storico dell'Arte, sono cittadina del mondo, amo la vita, l'arte, il mare, i gatti... Esperta in giornalismo eco ambientale, tecnico di ingegneria naturalistica, mi impegno nelle e per le campagne eco ambientaliste perché desidero un mondo migliore, per noi e per i nostri figli. Collaboro con varie testate nazionali. Sono organizzatrice e curatrice di eventi.

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più