Cronaca

Battipaglia: spacciavano hashish in pieno centro cittadino. Arrestati due minorenni dalla Polizia di Stato

Salerno: controlli sul territorio

Stavano vendendo droga i due minorenni fermati ieri mattina dai poliziotti del Commissariato di P.S. di Battipaglia nell’ambito di una mirata attività di prevenzione e repressione dei reati espletata nella cittadina della Piana del Sele. L’atteggiamento dei due ragazzini, che sostavano con fare sospetto nella centralissima via Italia, ha indotto gli agenti ad approfondire i controlli procedendo all’identificazione degli stessi, un 16enne ed un 17enne battipagliesi, entrambi incensurati. Sottoposti a perquisizione personale, il 16enne veniva trovato in possesso di due bustine in cellophane, occultate negli slip, nelle quali vi erano 12 dosi di sostanza stupefacente del tipo hashish già confezionate. La successiva perquisizione domiciliare consentiva di rinvenire altra medesima sostanza, oltre ad un coltello utilizzato per sezionare la droga e due bilancini digitali perfettamente funzionati ben occultati in un foro artigianalmente creato nel muro, nella parte retrostante di un armadio della camera da letto. Durante detta operazione, i poliziotti rinvenivano e sequestravano anche la somma di denaro pari ad euro 225, ritenuta il compendio dell’attività di spaccio. Le successive analisi di laboratorio a cura della Polizia Scientifica hanno accertato che l’hashish in disponibilità del predetto aveva un peso pari a circa grammi 33. Altra sostanza stupefacente del tipo hashish veniva, altresì, rinvenuta nelle tasche dei pantaloncini indossati dal 17enne, occultata all’interno di un involucro in alluminio. Pertanto, dopo le formalità di rito, i due giovani venivano tratti in arresto perché resisi responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e trasferiti al Centro di Prima Accoglienza di Salerno a disposizione del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Salerno.

Salerno: intensificazione dei servizi per il contrasto alla prostituzione. Sette donne straniere controllate e sanzionate dalla Polizia di Stato e dalla Polizia Municipale.

 Nella serata di ieri 10 agosto 2018 è stato effettuato dagli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale – Sezione Volanti della Questura di Salerno, unitamente a personale della Polizia Municipale di Salerno,  un servizio straordinario di controllo del territorio, predisposto dal Questore della Provincia di Salerno, mirato ad arginare il fenomeno della prostituzione soprattutto nella zona industriale della città. I controlli venivano più serratamente effettuati nella fascia costiera del litorale salernitano, tra via Generale Clark, via Salvador Allende, e via Wenner fino ai confini territoriali con il comune di Pontecagnano, luoghi in cui abitualmente si posizionano lungo la strada donne, per la maggior parte straniere dell’est europeo, provenienti dalle provincie del napoletano e del casertano, dedite alla prostituzione. In seguito al mirato servizio venivano elevate nr. 8 sanzioni amministrative  (nr. 7 alle prostitute e nr. 1 ad un cliente) in base all’ordinanza sindacale del 2 luglio 2018. Alla luce di quanto accertato, veniva inoltre formulata  richiesta ai competenti uffici della Questura di Salerno per l’emissione di misure mirate a impedire alle sette  donne controllate, inequivocabilmente dedite all’attività di prostituzione, di fare ritorno nel comune di Salerno.

Comunicato Stampa

Redazione

 

Tags

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più
Close