CronacaNewsPoliticaSocietà

Partito Gay: Sannino ” Una pericolosa operazione di marketing che rischia di ridicolizzare e umiliare le nostre battaglie per diritti civili”

 

Nutrivo già non poche perplessità sull’esistenza stessa del Partito Gay, per essere gentili una roba modello corazzata Kotiomkin, per citare l’immortale capolavoro del Rag. Fantozzi.
Incapaci di portare le nostre istanze nei partiti, facciamo un partitino da prefisso telefonico, magari per provare a far peggio dei nostri “cari amici e delle nostre care amiche” del Popolo della famiglia.
Quando poi ho letto la liste dei candidati e delle candidate su Napoli, mi sono accorto di non conoscere nessuno o quasi nessuno, nonostante i miei oltre 10 anni di attivismo in difesa dei diritti civili delle persone LGBT.
Indago un pochino e mi accorgo che, dei 33 candidati/e, solo due sono napoletani, ci sono ben 9 romani, 3 torinesi, un paio di milanesi, altri da Bari, Palermo, Genova, Alessandria, Trieste e persino dalla Svizzera.
Tutti o quasi sconosciuti all’attivismo per la difesa e la tutela dei diritti LGBT.
Ancora più interessante è il gioco delle tre carte o meglio delle quattro, i candidati su Napoli sono pressappoco gli stessi di quelli su Roma, Milano e Torino.
Aderenza al territorio praticamente nulla, aderenza alle battaglie per i diritti civili praticamente inesistente.
Mi chiedo:
1. Perché rischiare di mortificare decenni di lotta per i diritti civili con un bluff clamoroso come questo del partito gay ?
2. Come può un politico stimato e di lungo corso come Antonio Bassolino, tra i primi sindaci d’Italia a salire su un palco di un gay pride (Napoli pride nazionale 1996), a raccattare nella sua coalizione una lista di persone che non hanno alcuna aderenza con il territorio e ancor peggio nessuna aderenza alle battaglie per i diritti civili?

Antonello Sannino

Maria Rosaria Voccia

Giornalista, editore e direttore responsabile di www.sevensalerno.it e di www.7network.it. Storico dell'Arte, sono cittadina del mondo, amo la vita, l'arte, il mare, i gatti... Esperta in giornalismo eco ambientale, tecnico di ingegneria naturalistica, autrice del Format Campania in Fiamme: Criticità & Proposte, mi impegno nelle e per le campagne eco ambientaliste perché desidero un mondo migliore, per noi e per i nostri figli. Sono progettista culturale, ideatrice di Format, organizzatrice e curatrice di eventi.

Related Articles

Check Also
Close
Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più