CronacaNewsSanità

Covid-19, l’Associazione l’Eretico: “Con la scusa del virus è stato attuato un colpo di Stato”

Il virologo Tarro, il magistrato Giorgianni e il medico Bacco hanno partecipato all'incontro dell’Osservatorio permanente sul coronavirus

ROMA, 27 LUGLIO 2020 – “Più grave dell’emergenza sanitaria, è l’emergenza democratica che il nostro Paese sta vivendo dall’inizio della pandemia.

In Italia c’è stato un colpo di Stato. Con la scusa del virus e un’attenta strategia del terrore, ci hanno fatto digerire cose che non avremmo mai accettato. Hanno limitato le nostre libertà fondamentali, ci hanno martellato con dati che confondevano e confondono sintomatici e asintomatici.

Tutto questo nell’attesa messianica di un vaccino che non serve a niente, perché il virus cambia troppo velocemente”. Così il magistrato Angelo Giorgianni e il primario emerito dell’Ospedale Cotugno di Napoli, Giulio Tarro, tra i fondatori, insieme con il medico ricercatore Pasquale Mario Bacco, dell’Associazione L’Eretico, ospiti oggi alla Biblioteca del Senato del convegno “Covid-19 in Italia, tra informazione scienza e diritti”, organizzato da Vittorio Sgarbi, con la partecipazione del segretario della Lega Matteo Salvini.
Per il Magistrato Giorgianni, la scienza, se non è scienza democratica, non può garantire il progresso.

“In Italia – ha detto Giorgianni – una scientocrazia si è sostituita al potere politico imponendo le sue verità. E gli errori fatti in Italia sono stati ripetuti negli altri Paesi.
“Chi c’è dietro tutto questo?”, ha chiesto il magistrato sottolineando le responsabilità
dell‘OMS, “finanziata dai privati – ha detto – da Bill Gates alle case farmaceutiche.

Viene il legittimo sospetto che gli sponsor influenzino i vertici dell’Organizzazione.
Come dice Monsignor Viganò, c’è un progetto di governo mondiale e uno scontro tra le forze del bene e del male”.

E rivolgendosi a Salvini, Giorgianni ha sottolineato:
La nostra Associazione è apartitica. La scienza, che noi rappresentiamo non può
essere di parte, ma noi siamo pragmatici e guardiamo con interesse a chi vuole
ribellarsi a questa tirannide”.
Il virologo Giulio Tarro ha evidenziato gli errori medici che si sono susseguiti
dall’inizio della pandemia, a partire dalle terapie messe in campo. “Nella fase iniziale
dell’emergenza –ha dichiarato il prof. Tarro– è stato scartato l’uso degli antivirali, cosa più ovvia da adottare. Oggi si continua a sbagliare snobbando la terapia del plasma. Insomma, si sono preferite e
si preferiscono metodiche costose e pericolose”, ha detto lo scienziato, puntando l’indice sulle lobby del farmaco.

Comunicato Stampa Associazione l’Eretico

Redazione

Tags

Maria Rosaria Voccia

Giornalista, editore e direttore responsabile di www.sevensalerno.it e di www.7network.it. Storico dell'Arte, sono cittadina del mondo, amo la vita, l'arte, il mare, i gatti... Esperta in giornalismo eco ambientale, tecnico di ingegneria naturalistica, autrice del Format Campania in Fiamme: Criticità & Proposte, mi impegno nelle e per le campagne eco ambientaliste perché desidero un mondo migliore, per noi e per i nostri figli. Sono progettista culturale, ideatrice di Format, organizzatrice e curatrice di eventi.

Related Articles

Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più
Close