CronacaSenza categoria

Salerno: Polizia, controlli sul territorio

Salerno: sfonda la porta di ingresso. Marito violento arrestato dalla polizia

Nella serata di ieri, gli agenti della Polizia di Stato hanno arrestato un uomo, A.L., salernitano 55enne, ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia, lesioni nei confronti della moglie, nonché di violenza, minaccia e lesioni a pubblico ufficiale.

In particolare, i poliziotti sono intervenuti nella tarda serata di ieri per una violenta lite familiare segnalata al numero unico d’emergenza ‘112”, in un appartamento della zona orientale di Salerno.

I componenti la pattuglia della Sezione Volanti della Questura di Salerno, giunti immediatamente sul luogo, hanno trovato i coniugi che ancora litigavano animatamente in strada, accertando che A.L., poco prima, aveva sfondato la porta di ingresso dell’abitazione per entrare nell’appartamento ed aveva percosso la moglie.

Secondo numerose testimonianze, l’episodio di ieri sera sarebbe l’ultimo di una serie di episodi analoghi di violenza familiare.

Gli agenti della Polizia hanno provveduto a sedare la lite e, notando i segni di violenza al collo e al viso della donna, hanno immediatamente allertato i sanitari del 118 per far soccorrere la malcapitata, prestando assistenza, tramite ambulanza, anche al marito violento, in evidente stato di agitazione psicofisica.

L’uomo, tuttavia, ha reagito violentemente e si è scagliato contro i poliziotti, che hanno nell’occasione riportato leggere contusioni e lo hanno bloccato definitivamente.

A.L., pertanto, è stato arrestato per i reati di  maltrattamenti in famiglia e lesioni nei confronti della moglie, nonché  per  resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria presso il reparto detenuti dell’Ospedale di Salerno.

Bellizzi: arrestato dalla Polizia un giovane per spaccio di droga

Nella giornata di ieri, personale della squadra investigativa del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Battipaglia, nel corso di mirate attività finalizzate a contrastare la diffusa fenomenologia della commercializzazione di sostanze stupefacenti, ha tratto in arresto A. D. di anni 20, residente nel Comune di Bellizzi, ritenuto responsabile del reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio.

Il giovane, a seguito di perquisizione personale e veicolare eseguita a Bellizzi, è stato trovato in possesso di 17 involucri di cellophane contenenti cocaina per un peso pari a grammi 5.3, di un panetto di hashish del peso di grammi 103, di un bilancino digitale perfettamente funzionante e di cellophane utilizzato per confezionare le dosi di droga da porre in vendita al dettaglio.

Per tali motivi, A.D., con precedenti per tentato omicidio, furto e ricettazione, è stato dichiarato in arresto ex art. 73 del DPR 309/90 e come disposto dal Pubblico Ministero di turno presso la locale Procura della Repubblica è stato collocato presso la propria abitazione, in regime degli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo che si terrà dinanzi al Tribunale di Salerno.

Redazione

Tags
Mostra altri

Articoli correlati

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più