ArteArtistiCulturaEventiNewsScelti da noiSpecialiVideo

Deviazioni specifiche – Personaggi fuori dal coro: Peppe ‘O Blues

Il documovie presentato da 7network

Presentato ieri, 6 ottobre 2017, presso la Casa della Poesia a Baronissi, il documovie su Peppe O’Blues, la prima prova d’Artista riuscitissima che fa parte del progetto “Deviazioni Specifiche- Personaggi fuori dal coro”, ideato da Futuroplastico e prodotto da Periferie Digitali.

In una sala gremita, curiosa ed attenta, la giornalista Maria Rosaria Voccia, direttore responsabile del sito di informazione 7network, ha intervistato il noto Bluesman napoletano, che ha parlato di sé, delle sue esperienze professionali di formazione e dei suoi valori.

“Sono orgoglioso del fatto che si sia pensato a me per iniziare questo percorso di Personaggi fuori dal coro. Un lavoro che è stato pieno di energia e di sinergia, e che mi ha fatto anche divertire, sentirmi a mio agio, tra amici. Lello Cicalese e Giuseppe De Marco mi hanno fatto esprimere il meglio di me”. E c è voluto uno sforzo minimo, dobbiamo scriverlo, perché Peppe O’Blues ha un potenziale umano e professionale notevole davvero, per cui gli Autori del Progetto Deviazioni Specifiche, hanno lavorato ottimamente, consapevoli di narrare un Personaggio fuori dal coro che ha fatto la Storia del Blues napoletano, nazionale ed internazionale, calcando in 25 anni palcoscenici di mezzo mondo. Musicisti di prima classe hanno voluto che Peppe suonasse con loro, tra i quali: Buddy Miles, Otis Rush, Junior Wells,  Michael Coleman (chitarrista di Muddy Waters), Curtis Fuller, George Adams, Dannie Richmond, Sugar Blue (armonicista in “Miss you” dei Rolling Stones), Shirley King (figlia di B. B. King), Sammy Fender, Sharon Clarke (corista di Albert King and Tina Turner), Dave Ball (Procol Harum), Mick Underwood (Ian Gillan, Deep Purple), Mac Pole (Jimmy Page, Ritchie Blackmore, Gong). Peppe ha anche aperto per Art Blakey and The Jazz Messengers (R.I.P.), Stevie Ray Vaughan, Miriam Makeba, Bobby Watson, Canned Heat, Charlie Musselwhite, Tommy Castro e Chris Wilson (cantante dei Flamin’ Groovies).

Esperienza fondante, quella del 1987,  quando a ventidue anni Peppe Ò Blues si trasferisce a New York dove continua a studiare con Kevin Eubanks, vivendo nel Bronx e suonando nei locali jazz dove i bianchi sono difficilmente accettati.

Nel 1989, Peppe forma il suo trio blues, gli Hell’s Cobra Blues Band. Il loro peculiare ed innovativo suono heavy-blues infiamma il pubblico e la stampa italiani.

Peppe ‘O Blues: il Documovie

Nato alle falde del Vesuvio, a Pomigliano D’Arco, Peppe ‘O Blues in questo documovie racconterà la sua storia e le sue passioni. Ci farà capire quanto l’amore per il blues ha condizionato il suo percorso di vita ed ha segnato profondamente le sue esperienze. E quanto questo bagaglio di esperienze possa essere importante per le nuove generazioni.

Guardando questo documovie capirete che è frutto dell’impegno di persone che lavorano bene insieme, che condividono le proprie passioni e che attraverso un prodotto di qualità riescono alla fine a condividerle con tutti noi.

Maria Rosaria Voccia

Fotoreporter Guglielmo Gambardella per Sevensalerno

Tags
Mostra altri

Articoli correlati

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più