CronacaCulturaEventiFeste e sagreItinerariNews

La Madonna che viene dal Mare: la processione a Salerno

La storia della Madonna Nera di Costantinopoli

La prima domenica del mese di agosto, i Salernitani attendono con gioia l’appuntamento con la Madonna che viene dal mare. Il percorso via mare della processione, che parte dalla zona orientale e arriva di fronte Piazza Cavour, per poi portare la Sacra Icona della Madonna Nera nella Chiesa di Sant’Agostino, richiama migliaia di fedeli e curiosi che si assiepano sulle balaustre e sulla riva del mare.

La barca con la sacra icona, da copione, parte dallo spazio marino di fronte la Colonia San Giuseppe, protetta e seguita da Guardia Costiera, Guardia di Finanza e Capitaneria di Porto.

Le “fermate” davanti ai lidi balneari permettono alla gente di andare a salutare la Madonna a nuoto. Ogni Lido omaggia la Processione con fuochi pirotecnici.

All’arrivo di fronte piazza Cavour, altro spettacolo pirotecnico e la celebrazione della Santa Messa.

La Storia

La tradizionale festa della Madonna che viene dal Mare trae origine dal 1453 quando, sulla spiaggia antistante l’ex-Monastero di Sant’Agostino (oggi sede dell’amministrazione provinciale), fu rinvenuta una tavola ritraente l’immagine di una Madonna.

La leggenda racconta che la tavola in legno di cedro, raffigurante Maria in trono con bambino e due angeli adoranti agli angoli superiori, fu persa durante un naufragio da una nave di mercanti fuggiti dalla città di Costantinopoli, caduta in mano ai turchi il 29 maggio del 1453.

Fu un muratore che, intento a procurarsi arena per il suo lavoro, colpì col suo badile la tavola e all’istante rimase paralizzato alle braccia. Le sue grida fecero accorrere molta gente che, scavando nella sabbia, portarono alla luce l’icona della Madonna, immediatamente portata nella vicina chiesa di S. Agostino dove ancora oggi è posta.

Il percorso della processione, che si tiene la prima domenica di agosto, si svolge per mare e per terra in ricordo del viaggio della tavola bizantina ed il suo approdo sulle coste salernitane; una barca recante la Sacra Immagine ed accompagnata da un coreografico corteo di imbarcazioni private e, soprattutto, delle forze armate, prende il largo dalla Colonia S. Giuseppe (litoranea Sud) e, costeggiando il litorale, dopo diverse tappe intermedie approda in piazza Cavour dove l’arcivescovo di Salerno celebra la solenne Messa prima di avviare la processione dei fedeli che accompagna il ritorno della Madonna alla sua Chiesa.

Il passaggio dell’Icona Sacra è un momento di raccolta per tutta la città e, in particolar modo, per chi vive il mare, come i lavoratori marittimi ed i pescatori, oltre che per gli stabilimenti balneari i quali si misurano in una vera e propria gara preparandosi a festeggiare il passaggio della Madonna con canti e fuochi pirotecnici.

L’arrivo della Madonna del Mare sul lungomare salernitano determina momenti di grandi emozioni e suggestioni celebrando non solo l’icona religiosa, ma anche il suo passato ed il futuro, entrambi indissolubilmente legati al mare.

I festeggiamenti civili sono un insieme di spettacoli folcloristici e musicali accompagnati da manifestazioni ricreative e sportive.

Maria Rosaria Voccia

Fotoreporter Guglielmo Gambardella per Sevensalerno

 

Tags
Mostra altri

Articoli correlati

Potrebbe interessarti anche...

Close

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più