ArteKidsScelti da noiSpettacoliTime OutVideo

Pulcinella, Balduccio e l’esorcista

Farsa in tre atti per il Teatro dei Burattini

Pulcinella, Balduccio e l’esorcista
di Lello Cicalese

“Al diavolo, Corso, piacciono le metamorfosi: dal cane nero che accompagna Faust, fino al falso angelo della luce che tentò di vincere l’ostinazione di sant’Antonio. Ma soprattutto lo annoia la stupidità, e detesta la monotonia…”
Arturo Pérez-Reverte,  Il club Dumas

Personaggi

Balduccio
Giovane disoccupato salernitano
Pulcinella
Amico fraterno di Balduccio
Donna assunta
Mamma di Balduccio
Il dottor Guido Di Fretta
Medico curante di Donna Assunta
Don Colosimo Frattocchie
Mago ed esorcista
Peppenella
Amica di Pulcinella

Pulcinella e Balduccio sono appena rientrati in casa dopo una dura giornata in cerca di lavoro. Lo spettacolo che si presenta ai loro occhi è raccapricciante. Assunta giace a letto in preda ad una forte agitazione. Balduccio e Pulcinella cercano inutilmente di riportarla alla ragione…

assunta     Aargh! Mannaggia ‘o manicomio… i’ v’appiccio a tutti quanti… Aargh! ve magno ‘a léngua, ve strappo l’ógne… Aargh! lassateme stà… vuie nun sapite co’ chi avite a che fà…
(Aargh! Accidenti al manicomio… vi do fuoco a tutti quanti… Aargh! vi mangio la lingua, vi strappo le unghie… Aargh! Lasciatemi stare… voi non sapete con chi avete a che fare…)

Comincia così la farsetta in tre atti che il Teatro Nazionale dei Burattini dei fratelli Ferraiolo (Pasquale e Adriano) ha messo in scena per la prima volta alla fine degli anni ’90. Quella di Adriano è una famiglia meravigliosa e accogliente che mi ha fatto vivere un’esperienza unica, dalla preparazione dello spettacolo al giorno della “prima”. Non è stato semplice gestire così tanti personaggi presenti contemporaneamente sulla scena e allo stesso tempo manovrare leve, luci, trucchi e marchingegni vari: occorreva una perfetta sincronia dei movimenti e tutto andava organizzato alla perfezione ed i Ferraiolo hanno dato una ulteriore prova di grande professionalità.
Un enorme grazie a tutti per avermi regalato questa occasione. Da bambino mio nonno mi portava ogni domenica a vedere lo spettacolo di Pulcinella… ho realizzato un sogno.

Lello Cicalese

Tags
Mostra altri

Articoli correlati

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più