ArteArtistiIntervisteKidsNewsScelti da noiSpecialiSpettacoliTime OutVideo

Adriano Ferraiolo si racconta

Il meraviglioso mondo dei burattini

Nei giorni di festa, passeggiando sulla Lungomare, al Parco Mercatello o in una piazza della città, se ci capita di notare un buffo teatrino di legno con un sipario di velluto rosso, un banchetto di zucchero filato, tante sedie disposte in fila ed una musichetta tradizionale napoletana diffusa dagli altoparlanti, avviciniamoci… specialmente se con noi ci sono dei bambini: potremmo regalare loro una divertentissima esperienza che nulla ha a che fare con la Tv, i cartoni animati o i videogiochi. Qui si parla di ben altro, parliamo di Pulcinella e del Teatro dei Burattini.
Mutuate dalle commedie tipiche del teatro classico napoletano, snellite e arricchite di battute, malintesi, fraintendimenti e bastonate, le farsette del “teatrino dei burattini”, espressione autentica della cultura popolare, celebrano lo sberleffo e la presa in giro come strumenti di lotta alla prepotenza e alla sopraffazione senza per altro sottovalutare gli effetti taumaturgici di una sonora bastonata (la soluzione preferita dai più piccini) quando le angherie diventano insopportabili.
Nell’ambito di questo meraviglioso mondo fatto di pupazzi di legno, di scenografie dipinte a mano, di arredi, costumi e trucchi scenici artigianali di tutto rispetto, Salerno ospita una delle famiglie più rappresentative, apprezzata sia a livello nazionale che europeo, di questa antica forma d’Arte: la famiglia Ferraiolo.
Quella che segue è la videointervista che ho realizzato qualche tempo fa con Adriano Ferraiolo, l’ultimo dei tre fratelli dell’omonimo Teatro Nazionale dei Burattini (Vittorio e Pasquale, a cui ero molto legato, ormai non ci sono più) e protagonista assoluto di questa antica e nobile forma d’arte. Adriano ed io condividiamo la passione per i burattini e la nostra è un’amicizia di lunga data. E’ stato un piacere ascoltare dalla sua viva voce gli aneddoti e le esperienze più significative del suo percorso e desidero condividere la sua storia con tutti voi.

Copyright©2017. Lello Cicalese
Tutti i diritti riservati

Tags
Mostra altri

Articoli correlati

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più